Al rifugio Guido Lorenzi: in mezzo alle cime del Cristallo (2015) The refuge Guido Lorenzi: in the middle to peaks of the Cristallo

Il Rifugio Guido Lorenzi si trova lungo la Ferrata Ivano Dibona. Si accede lungo la strada statale che da Cortina porta al Passo delle Tre Croci.

Refuge Guido Lorenzi is located along the railroad Ivano Dibona. It is accessed along the main road from Cortina to Step Tre Croci.
3
Siamo talmente impazienti (dopo giorni di maltempo) di scattare una foto, che la prima sul Gruppo del Cristallo, parte dal finestrino dell’auto in movimento.

We are so eager (after days of bad weather) to take a picture, the first on the Crystal Group, part of your car moving.
6
Si arriva a Rio Gere 1690 mt. dove un vastissimo parcheggio permette di lasciare l’automobile, poi con la seggiovia si sale al Rifugio Son Forca a quota 2235 mt. dove s’inizia a godere del panorama, in questo caso sul Pomagagnon.

You get to Rio Gere 1690 mt. where a vast parking allows you to leave the car, and then with the chairlift climbs to Refuge Son Forca at an altitude of 2235 mt. where you begin to enjoy the view, in this case on Pomagagnon.
5Da qui si prende l’ovovia che sale fino al rifugio Guido Lorenzi a quota 3000 mt. costeggiando a sinistra la Cresta Bianca che culmina in fondo con la piramide appuntita del Cristallino d’Ampezzo (3036 m.).

From here you take the cable car that climbs to the refuge Guido Lorenzi at 3000 mt. skirting left the Crest White culminating at the bottom with the pointed pyramid of Cristallino of Ampezzo (3036 m.).
2Sulla sinistra della bidonvia, in primo piano si staglia la sagoma del Cristallino d’Ampezzo (3036 m.). Due nozioni sull’impianto che è stato costruito nel 1955 in previsione delle olimpiadi invernali di Cortina, misura circa 2 chilometri e copre un dislivello di circa 750 metri, in alcuni tratti la pendenza è del 63%, per cui le persone che lo attraversano a piedi si contano sulle dita di una mano, o almeno così ho constatato io.

On the left of the cable car, in the foreground stands out the silhouette of the d’Ampezzo Cristallino (3036 m.). Two notions on the system that was built in 1955 in anticipation of the Winter Olympics in Cortina, measures about 2 kilometers and covers a difference in altitude of about 750 meters, in some places the gradient is 63%, so the people who pass through it in feet can be counted on the fingers of one hand, or so I found myself
7Percorrendo la Grava di Staunies si avvista anche un piccolo nevaio.

Along the Grava of Staunies also sighted a small snowfield.
8Ultimo tratto via cavo.

Last stretch of cable.
9Mai fatto così poca fatica ad arrivare sino a 3000 metri di altezza.

It never made so little effort to get up to 3000 meters high.
11
Il rifugio Capanna Guido Lorenzi con dietro la Cima di Mezzo del Cristallo (3154 m.).

The refuge hut Guido Lorenzi behind the Peak in the Middle of Cristallo (3154 m.).
16Il famoso ponte sospeso al Cristallo dove Sylvester Stallone ha girato il film Cliffhanger.

The famous suspension bridge to Crystal, where Sylvester Stallone filmed the movie Cliffhanger.
14
Punto d’attacco della ferrata “Marino Bianchi

Attachment point of the railroad “Marino Bianchi
15Da sx. verso dx. il Cristallino di Misurina (2775 m.) la Punta Michele (2847 m.) e l’Ago Loschner (2939 m.) centralmente il Piz Popena (3152 m.) con a destra la Cima di Mezzo (3221 m.)

From left to right the Cristallino Misurina (2775 m.) Peak Michele (2847 m.) and the Ago Löschner (2939 m.) centrally Piz Popena (3152 m.) with the right of Peak of the Middle (3221 m.)
17Il ghiacciaio del Popena.

The glacier Popena.
18Il lago di Landro.

Lake Landro.
19A 3000 metri, non è mai troppo caldo ed anch’io devo coprirmi.

At 3000 meters, it is never too hot and I also have to cover me.
ferrata
Il tempo di mettersi in sicurezza con caschetto ed imbragatura ed i primi partono a fil di cresta per raggiungere la Cima di Mezzo del Monte Cristallo.

The time to get safely with helmet and harness and the first start with the edge of the ridge to reach the Peak on the Middle Mount Cristallo.
21
Peccato si stia alzando tutta questa umidità che limita la visuale. Centralmente si distinguono il Monte Piano (2320 m.) ed il Monte Piana (2286 m.). Siamo nel Gruppo delle Dolomiti di Sesto.

Sin is rising all this moisture that limits the view. Centrally stand the Monte Piano (2320 m.) and Monte Piana (2286 m.). We in the Group of the Sesto Dolomites.
Picco di Vallandro
Da questo lato la vista è sul Picco di Vallandro (2839 m.) coperto di nuvole con davanti il Monte Specie (2307 m.).

From this side the view is on Dürrenstein (2839 m.) covered with clouds before the Mount Specie (2307 m.).
w
Panoramica completa sulla Val Fonda. Qui sotto vi sono i residui dell’omonimo Ghiacciaio.

Complete overview of Val Fonda. Below there are remnants of the homonymous glacier.
1
Spettacolo in Cresta Bianca.

Entertainment in Crest White.
j
Arrivo della bidonvia e partenza della ferrata “Ivano Dibona”.

Arrival and departure of the cable car of the railroad “Ivano Dibona”.
attacco
Primo piano sull’attacco della ferrata.

Featured on the attack of the railway.
z
Esperienza unica.

Unique experience.
2
Anche sull’altra ferrata (Marino Bianchi) c’è la coda per la partenza.

Even on the other railroad (Marino Bianchi) is the queue for departure.
32
Il “nostro” amico pennuto, chissà cosa pagherebbe per assaggiare la torta che sta puntando da un po’.

“Our” feathered friend, who knows what to pay to taste the cake that is aiming for a while.
35
Anche qui vi era un piccolo Ghiacciaio denominato di Cresta Bianca. Centralmente il Vecchio del Forame (2861 m.) ed il Gravon di Forame (2645 m.).

Again, there was a small glacier called Crest White. Centrally the Old Forame (2861 m.) and the Gravon Forame (2645 m.).
29
Sotto il Piz Popena il Ghiacciaio di Popena.

Under the Piz Popena the Popena Glacier.
Popena
Inizia a far freddo, le condizioni meteo cambiano a una velocità impressionante da queste parti e con l’esperienza maturata decidiamo di scendere a valle. Un ultimo sguardo al Piz Popena e siamo pronti a salire sui bidoncini colorati per il rientro a Rio Gere dove ci aspetta un ottimo pranzo.

Starts to get cold, the weather conditions change at an impressive rate in these parts, and with the experience we decide to go down. A last look at the Piz Popena and we are ready to go up on the colored bins for return to Rio Gere where we expect a great lunch.

Fausto Forni © Tutti i diritti riservati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...